NON SI CANCELLANO 16 ANNI IN 15 GIORNI!

Il Circolo Island, presente nel quartiere di Madonna Alta da 16 anni, è stato messo sotto sfratto dal Comune di Perugia con una lettera che intima di lasciare i locali in 15 giorni.
16 anni in cui il Circolo è ed è stato un luogo libero, aperto e gratuito ad una molteplicità di progetti
ed eventi promossi da migranti, collettivi politici, associazioni di tutela del territorio e dell’ambiente, artisti, artigiani e agricoltori. Il tutto realizzato senza alcun finanziamento pubblico e ad accesso gratuito.

Siamo nella città della giunta Romizi in cui vengono spese cifre enormi per pacchiane rievocazioni medievali,  nella città in cui cresce l’isolamento, il disagio sociale, l’ansia da insicurezza  e come risposta si sceglie di rendere “inagibili” gli spazi sociali e culturali liberi da logiche commerciali.

Vogliamo continuare a credere in luoghi antifascisti, antisessisti, antirazzisti, non mercificati, capaci di far interagire liberamente le diversità e di creare un immaginario lontano dalle paure dell’eco della guerra, dal mainstream dominante.

La città ha bisogno di luoghi di condivisione di pratiche mutualistiche e solidali, luoghi di incontro e di scambio di saperi ed esperienze.

 

Alcune delle esperienze realizzate nel Circolo Island nel corso di questi 16 anni:

Hack lab (laboratorio informatico , free internet, seminari e corsi di informatica, web radio); IndyMedia Center (rete di informazione collettiva); Entropica : associazione di promozione sociale sull’ open source; Cuartonigro photo lab (camera oscura, corsi di fotografia, mostre, workshop sull’immagine); Slab (laboratorio di stampa serigrafica, corsi e workshop); Immoralia Nomade:  poesie, immagini, rumori altri: Arrivo : associazione culturale e casa editrice; MDMA Movimento Di Massa Antiproibizionista:  S.Vol.T.A riduzione del danno, politiche della salute ; Nuestro Perù : corsi di danza peruviana, feste della comunità peruviana; School on Island (supporto scolastico per bambini delle scuole elementari del quartiere); Taglio e cucito ribelle (laboratori di riuso vestiti usati e cucito); S.O.L. Sportello gratuito di Orientamento Legale; D.vino : rete di vignaioli ribelli e consumatori consapevoli; T.F.M. Terra Fuori Mercato - rete di piccoli produttori e co-produttori per un cibo genuino, campagna terre bene comune, mercati a vendita diretta e gruppi d’acquisto; Comitato per la memoria storica Pietro Castellini; Comitato Acqua Pubblica - acqua bene comune, Sì al referendum , campagna di autoriduzione della bolletta; Associazione Antigone per i diritti e le garanzie nel sistema penale; Coro dei pezzenti - corale di canti del movimento operaio e contadino.

Ma anche concerti, mostre, presentazione di libri, cineforum, cene consapevoli, workshops, seminari …